Preghiere --» Antica tradizione

Antica tradizione

Al termine della Santa messa i fedeli vengono invitati a venerare il mistero dell'incarnazione con la Preghiera dell'Angelus, in cui appare con chiarezza l'opera dello Spirito Santo, che è il Divino Amore, in Maria.


Icona venerata nel Nuovo SantuarioANGELUS

L'Angelo del Signore portò l'annuncio a Maria.
Ed Ella concepì per opera delllo Spirito Santo.

  • Ave Maria....

Eccomi sono la serva del Signore.
Si compia in me la tua parola.

  • Ave Maria....

E il Verbo si fece carne.
E venne ad abitare in mezzo a noi.

  • Ave Maria....

Prega per noi Santa Madre di Dio.
Perchè siamo resi degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.
Infondi nel nostro spirito la tua grazia, o Padre,
tu che all'annunzio dell'Angelo
ci hai rivelato l'Incarnazione del tuo figlio,
per la sua passione e la sua croce,
con l'intercessione della Beata Vergine Maria,
guidaci alla gloria della risurrezione.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

  • Gloria al Padre....
  • Angelo di Dio....
  • L'eterno riposo....

Torna in alto


REGINA DEI CIELI

(In luogo dell'Angelus nel tempo pasquale)

Regina dei cieli rallegrati. Alleluia.
Cristo che hai portato nel grembo. Alleluia
È risorto come aveva promesso. Alleluia.
Prega il Signore per noi. Alleluia!

Rallegrati, Vergine Maria, alleluia!
Il Signore è veramente risorto, alleluia!

Preghiamo
O Dio, che nella gloriosa risurrezione del tuo figlio
hai ridato la gioia al mondo intero,
per intercessione di Maria Vergine
concedi a noi di godere la gioia
della vita senza fine.
Per Cristo nostro Signore. Amen.

Recitiamo un’ave Maria per tutti voi qui presenti e per i vostri cari: Ave Maria…
Affidiamoci alla Madonna dicendo insieme:

A voi dono il mio cuore
madre del buon Gesù, Madre d’amore
vi prego o Madre mia
di benedir dal ciel l’anima mia!


Torna in alto


INVOCAZIONE DEI PELLEGRINI

Tutti ripetono l'antica giaculatoria dei pellegrini

A voi dono il mio cuore
Madre del buon Gesù, Madre d'amore.
Vi prego o Madre mia
di benedir dal ciel l'anima mia.


Atto di Affidamento alla Madonna in forma comunitaria


BENEDIZIONE DI PIO XII

Il sacerdote, tenendo in mano il quadro della Madonna del Divino Amore,
benedice i fedeli con le parole che pronunciò Pio XII,
dopo il voto dei romani alla Madonna e la Salvezza di Roma,
il giorno 11 giugno 1944:


O Madonna del Divino Amore,
su tutti quanti qui ti supplicano
scenda, larga, consolatrice, la tua materna benedzione.
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen



PASSAGGIO ACCANTO ALL'ALTARE E VENERAZIONE DELL'IMMAGINE

Dopo la Benedizione della Madonna, mentre si canta una lode a Maria,
i fedeli passano devotamente vicino all'altare
e si recano nella Cappellina accanto per venerare,
con un bacio, l'Immagine miracolosa.







Torna in alto

Santuario della Madonna del Divino Amore - Via del Santuario 10 - 00134 ROMA - tel. 06.713518 - fax 06.71353304