5^ GIORNATA MARIANA
al Divino Amore

Antico Santuario

DOMENICA 30 NOVEMBRE 2014
“Conoscere e far conoscere, amare e far amare la Madonna del Divino Amore”
(Don Umberto Terenzi)

La giornata mariana ci offre la possibilità di conoscere meglio e di vivere con gioia la spiritualità del Divino Amore, espressa dal motto di Don Umberto Terenzi, servo di Dio, primo Rettore e Parroco del Santuario del Divino Amore: “Conoscere e far conoscere, amare e far amare la Madonna del Divino Amore”. Questo motto fu per lui il segreto della sua vita che gli consentì di vivere intensamente il suo fecondo sacerdozio con un grande amore all’Eucaristia, alla Chiesa e alla Madonna.

PROGRAMMA

Ore 10.00 Accoglienza davanti alla Grotta di Lourdes e Liturgia della soglia presso la Torre del primo miracolo.
Ore 11.00 Santa Messa nel nuovo Santuario. Animazione della Sacra Corale Jonica.
Ore 12.00 Tavola rotonda nella vicina sala del laghetto, accanto al nuovo santuario, segue il pranzo. 


Iscrizioni presso gli Uffici per la PROMOZIONE MARIANA (vicino all’ingresso della Cripta) e presso i responsabili dei gruppi del Santuario e della Parrocchia, entro il 20 novembre. L’offerta libera, che comprende anche il pranzo, si può lasciare al momento dell’iscrizione.

Informazioni tel. 06.71351328 o tramite posta elettronica alla  info@santuariodivinoamore.it




Da un appunto del Servo di Dio
Don Umberto Terenzi

Particolare della porta del Santuario

Tratto da un appunto senza data del Servo di Dio Don Umberto Terenzi, primo Parroco Rettore del Santuario

Noi al Santuario dobbiamo curare molto la recita del S. Rosario. Il pellegrino che viene al Santuario della Madonna del Divino Amore, come del resto in ogni altro santuario, deve sapere che è la preghiera più gradita a Maria. L’omaggio più bello da fare alla Madonna è il rosario! E’ la devozione più gradita, più efficace per ottenere le grazie necessarie. Dobbiamo godere della preghiera del S. Rosario, perché conosciamo quanto sia efficace. Efficace perché gradita a Dio, efficace perché gradita alla Madonna, efficace perché sanzionata dai Pontefici in tanti modi nel corso dei secoli. Da tanti secoli si recita il rosario, e la Madonna ha sempre dato segni che hanno attestato quanto le sia gradito. Curare e intensificare la recita di tale preghiera perché dobbiamo ritenerlo un mezzo potentissimo per riuscire in ogni opera nostra individuale e comunitaria…Amate il Rosario! Recitate il Rosario! Propagate il Rosario!

Ave Maria!
Don Umberto Terenzi




Ottobre 2014

Un ex-voto: riproduzione in cartapesta dell’antico santuario

RICORRENZE

5 ottobre ore 12.00 - Supplica alla Madonna del Rosario di Pompei.

Si ricorda:


Nessuno può servire due padroni

Nessuno può servire due padroni. Gesù ha un’idea chiara su questo: sono “le ricchezze e le preoccupazioni del mondo” che soffocano la Parola di Dio, sono queste le spine che soffocano il seme caduto nella terra, di cui si parla nella Parabola del Seminatore… Soffocano la Parola di Dio e non la lasciano crescere. E la Parola muore, perché non è custodita: è soffocata. In quel caso si serve la ricchezza o si serve la preoccupazione, ma non si serve la Parola di Dio. E questo ha un senso temporale, perché il discorso di Gesù nella Parabola è sul tempo, no? Non preoccupatevi dell’indomani, di cosa farai domani… Semina, poi viene la pioggia e cresce… Cercate il Regno di Dio e la sua giustizia, tutto il resto verrà.

Papa Francesco - 23 giugno 2013 - omelia della messa a Santa Marta




Una nuova iniziativa
CAVALIERI E ANCELLE PER LA MADONNA

Cavalieri e Ancelle per la Madonna

PER TE GIOVANE (dai 18 anni in su)
PER TE SIGNORINA (dai 18 anni in su)

DESIDERI DIVENTARE
"CAVALIERE" O "ANCELLA"
DELLA MADONNA DEL DIVINO AMORE?


Telefona al 333.9889358, ti risponderà con gioia don Giorgio, "Figlio della Madonna del Divino Amore". Ti dirà come diventarlo.



Istantanee dal Divino Amore

Mercoledì 15 ottobre 2014 ha partecipato alla visita guidata del Santuario il Gruppo "Università della Terza Età e del Tempo Libero di Bitritto" (BA). A loro vanno i nostri cordiali saluti!

Mercoledì 15 ottobre 2014 ha partecipato alla visita guidata del Santuario il Gruppo "Università della Terza Età e del Tempo Libero di Bitritto" (BA). A loro vanno i nostri cordiali saluti!


Tutte le Istantanee dal Santuario del Divino Amore



Dialoghi spirituali con Maria

DIALOGHI SPIRITUALI CON MARIA

MARIA TI ASCOLTA!

Informiamo tutti gli Amici del Santuario del Divino Amore che da lunedì 2 dicembre 2013 è disponibile la nuova casella di posta elettronica:

mariatiascolta@santuariodivinoamore.it

Apri il tuo cuore alla Madonna del Divino Amore, scrivile e Lei farà sentire il Suo amore per te.

 385  Amici

hanno già contattato Mariatiascolta

Nota: Tutti i messaggi sono privati e personali e saranno trattati con totale e doverosa riservatezza in osservanza del D.lgs. n.196/03.



INVIA LA TUA PREGHIERA


Scarica Adobe Flash Player per visualizzare l'animazione



S. ROSARIO




SITO OTTIMIZZATO PER:
Explorer Mozilla Firefox Google Chrome

Le famiglie con i bambini
in festa al Divino Amore




Supplica alla Regina
del SS.Rosario di Pompei

Regina del SS.Rosario di Pompei
Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
O Augusta Regina delle Vittorie, O Sovrana del Cielo e della Terra, al cui nome si rallegrano i cieli e tremano gli abissi, o Regina gloriosa del Rosario, noi devoti figli
tuoi,raccolti nel tuo Tempio di Pompei, (in questo giorno solenne *), effondiamo gli affetti del nostro cuore e con confidenza di figli ti esprimiamo le nostre miserie.
Dal Trono di clemenza, dove siedi Regina, volgi, o Maria, il tuo sguardo pietoso su di noi, su le nostre famiglie, su l'Italia, su l'Europa, sul mondo. Ti prenda
compassione degli affanni e dei travagli che amareggiano la nostra vita.
Vedi, o Madre, quanti pericoli nell'anima e nel corpo, quante calamità ed afflizioni ci costringono.
O Madre, implora per noi misericordia dal Tuo Figlio divino e vinci con la clemenza il cuore dei peccatori. Sono nostri fratelli e figli tuoi che costano sangue al dolce Gesù e contristano il tuo sensibilissimo Cuore.
Mostrati a tutti quale sei, Regina di pace e di perdono.
Ave Maria
È vero che noi, per primi, benché tuoi figli, con i peccati torniamo a crocifiggere in cuor nostro Gesù e trafiggiamo nuovamente il tuo cuore. Lo confessiamo: siamo meritevoli dei più aspri castighi, ma tu ricordati che, sul Golgota, raccogliesti, col Sangue divino, il testamento del Redentore moribondo, che ti dichiarava Madre nostra, Madre dei peccatori.
Tu dunque, come Madre nostra, sei la nostra Avvocata, la nostra speranza.
E noi, gementi, stendiamo a te le mani supplichevoli, gridando: Misericordia!
O Madre buona, abbi pietà di noi, delle anime nostre, delle nostre famiglie, dei nostri parenti,
dei nostri amici, dei nostri defunti, soprattutto dei nostri nemici e di tanti che si dicono cristiani,
eppur offendono il Cuore amabile del tuo Figliuolo. Pietà oggi imploriamo per le Nazioni traviate, per tutta l'Europa, per tutto il mondo, perché pentito ritorni al tuo Cuore.
Misericordia per tutti, o Madre di Misericordia!
Ave Maria
Degnati benevolmente, o Maria, di esaudirci! Gesù ha riposto nelle tue mani tutti i tesori delle Sue grazie * e delle Sue misericordie.
Tu siedi, coronata Regina, alla destra del tuo Figlio, splendente di gloria immortale su tutti i Cori degli Angeli.
Tu distendi il tuo dominio per quanto sono distesi i cieli, e a te la terra e le creature tutte sono soggette.
Tu sei l'onnipotente per grazia, tu dunque puoi aiutarci. Se tu non volessi aiutarci, perché figli ingrati ed immeritevoli della tua protezione, non sapremmo a chi rivolgerci. Il tuo cuore di Madre non permetterà di vedere noi, tuoi figli, perduti. Il Bambino che vediamo sulle tue ginocchia e la mistica Corona che miriamo nella tua mano, ci ispirano fiducia che saremo esauditi. E noi confidiamo pienamente in te, ci abbandoniamo come deboli figli tra le braccia della più tenera fra le madri, e, oggi stesso, da te aspettiamo le sospirate grazie.
Ave Maria
 
 
CHIEDIAMO LA BENEDIZIONE A MARIA
Un'ultima grazia noi ora ti chiediamo, o Regina, che non puoi negarci (in questo giorno solennissimo*). Concedi a tutti noi l'amore tuo costante e in modo speciale la materna benedizione.
Non ci staccheremo da te finché non ci avrai benedetti. Benedici, o Maria, in questo momento il Sommo Pontefice. Agli antichi splendori della tua Corona, ai trionfi del tuo Rosario, onde sei chiamata Regina delle Vittorie, aggiungi ancor questo, o Madre: concedi il trionfo alla Religione e la pace alla umana Società. Benedici i nostri Vescovi, i Sacerdoti e particolarmente tutti coloro che zelano l'onore del tuo Santuario.
Benedici infine tutti gli associati al tuo Tempio di Pompei e quanti coltivano e promuovono la devozione al Santo Rosario.
O Rosario benedetto di Maria, Catena dolce che ci riannodi a Dio, vincolo di amore che ci unisci agli Angeli, torre di salvezza, negli assalti dell'inferno, porto sicuro nel comune naufragio, noi non ti lasceremo mai più. Tu ci sarai conforto nell'ora di agonia, a te l'ultimo bacio della vita che si spegne.
E l'ultimo accento delle nostre labbra sarà il nome tuo soave, o Regina del Rosario di Pompei, o Madre nostra cara, o Rifugio dei peccatori, o Sovrana consolatrice dei mesti.
Sii ovunque, benedetta, oggi e sempre, in terra e in cielo. Amen.
Salve Regina.
Con approvazione dell'Autorità Ecclesiastica.
 
 
(*) Solo 1'8 maggio e la prima domenica di ottobre.



Associazione Divino Amore Onlus


Anche un piccolo dono alla nostra “Associazione Divino Amore” onlus sarebbe molto prezioso e gradito per sostenere le opere del Santuario allargando così gli orizzonti della carità.

Coordinate bancarie della
ASSOCIAZIONE DIVINO AMORE ONLUS:

Banca di Credito Cooperativo di
Roma Agenzia 119
L.go Giuseppe Montanari, 13/14/15
Castel Di Leva
IBAN: IT 81 X 08327 03241 000000001329
BIC ROMAITRR



Maggiori informazioni



LA NUOVA SEDE DELL'HOTEL
DIVINO AMORE CASA DEL PELLEGRINO

Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino

Al fine di accogliere meglio i propri ospiti e di garantire loro dei piacevoli periodi di riposo e spiritualità, dal 7 luglio 2014 l'Hotel Divino Amore Casa del Pellegrino è stato trasferito nella sua nuova sede, a due passi dal Santuario.
La nuova struttura, immersa nel verde, ha stanze di ampia metratura, finemente rifinite, tutte con balcone, aria condizionata e rivestite con parquet.




Visite guidate

Una delle vetrate artistiche del nuovo Santuario del Divino Amore

ALLA SCOPERTA DEL SANTUARIO DELLA MADONNA DEL DIVINO AMORE

“Fa o Madre nostra che nessuno passi mai da questo Santuario senza ricevere nel cuore la consolante certezza del Divino Amore” Giovanni Paolo II

Il Santuario della Madonna del Divino Amore propone ai pellegrini che lo desiderano visite guidate alla scoperta della bellezza del luogo lungo un itinerario che si snoda tra storia e arte, fede e cultura.

Tappe:

  1. L’ Antico Santuario
  2. La Rassegna Mariana e la Mostra sulla Sacra Sindone
  3. La Cripta: Don Umberto Terenzi e i coniugi Luigi e Maria Beltrame Quattrocchi
  4. La Torre del Primo Miracolo e il pellegrino viandante.
  5. La salvezza di Roma, il voto dei romani e il Nuovo Santuario.

Info e Prenotazioni:
Ufficio parrocchiale: tel. 06.713518
L’appuntamento per l’inizio delle visite è nel piazzale antistante l’Antico Santuario.




IL NUOVO NUMERO DEL BOLLETTINO
La Madonna del Divino Amore

Scarica l'ultimo numero del Bollettino in formato pdf
Scarica l'ultimo numero del Bollettino in formato pdfScarica l'ultimo numero del Bollettino in formato pdf.




Dal Seminario del Divino Amore

I seminaristi dei Seminari della Diocesi di Roma durante il convegno. Sulla destra il gruppo dei seminaristi del Seminario
della Madonna del Divino Amore

Si Ricomincia …

L’ordinazione sacerdotale di Don Prakash e Don Sijo, è stato il più importante evento dell'anno accademico passato. Dopo la vendemmia si prepara la vigna del Signore perché sia rigogliosa e porti buoni frutti. Con il convegno dei seminaristi romani a Sacrofano è iniziato il nuovo anno formativo del nostro seminario. I nuovi media: sfide, opportunità e pericoli già nel tempo della formazione in vista di una identità sacerdotale autentica, è stato il tema del convegno. Sono intervenuti diversi esperti da varie università ecclesiastiche.
E' emerso con chiarezza che il mondo della comunicazione, le innovazione tecnologiche sono preziosi nella formazione e nell’evangelizzazione ma il più efficace rimane sempre il metodo di Gesù: stare in mezzo alle gente. D’altronde la trasmissione della fede in maniera virtuale corre il rischio di privare i pastori dell “odore delle pecore”, come dice Papa Francesco.
All' incontro hanno partecipato 125 seminaristi circa, i formatori dei seminari della Diocesi di Roma, il Cardinal Vicario Sua Eminenza Agostino Vallini e il Vicegerente Sua Eccellenza Fillipo Iannone. Sono stati giorni molto intensi e coinvolgenti: gruppi di lavori, confronto con i relatori, con i formatori e con il Cardinal Vicario e il Vicegerente. Al di là del fascino del tema, il convegno è stato per i seminaristi un' occasione importante per conoscersi fra di loro poiché si formano in quattro luoghi diversi.
La comunità del nostro Seminario con una celebrazione Eucaristica ha manifestato la sua gratitudine a Don Domenico Parrotta, che dopo sette anni di servizio come vice rettore ha assunto un altro incarico pastorale nel Santuario. Il nuovo vice rettore è Don Fidel Medina, colombiano, con diversi anni di esperienza come parroco e vicario parrocchiale. A Don Fidel auguri di buon lavoro!
Ringraziamo il Padrone della vigna, che continua a chiamare nuovi operai, per i sei giovani che iniziano il loro cammino vocazionale con l’anno propedeutico. Sono ragazzi che hanno accettato la grande sfida della chiamata alla sequela del Signore, dopo aver completato studi universitari e dopo un’esperienza nel mondo del lavoro. A loro auguriamo un buon cammino.
Chiediamo a voi, carissimi devoti e pellegrini del Santuario della Madonna del Divino Amore, di essere vicini a questi fratelli sostenendo loro con la preghiera.
La preghiera potrà aiutare anche tanti giovani che fingono di non aver sentito o che hanno paura di rispondere alla chiamata del Signore, sarà per loro una luce e uno stimolo per non temere di fidarsi di chi possiede il segreto della felicità, cioè di una vita pienamente realizzata posta nelle mani del Signore.

Don Vincent Pallipadan
Rettore del Seminario


Visita il sito del Seminario







Torna in alto


Santuario della Madonna del Divino Amore - Via del Santuario 10 - 00134 ROMA - tel. 06.713518 - fax 06.71353304